European Research Council e open science: l'eccellenza è aperta
  • Home
  • News
  • European Research Council e open science: l'eccellenza è aperta

European Research Council e open science: l'eccellenza è aperta

| Sara Di Giorgio | Notizie
articolo letto 274 volte

Venerdì 8. Aprile 2022, 13:50 h, Open Science Café con Gina Pavone, Anna Pelagotti e Emma Lazzeri

Sono sempre di più gli enti finanziatori che supportano l’adesione ai principi della Scienza Aperta. Tra questi c’è l’European Research Council (ERC), un ente da sempre sinonimo di qualità della ricerca con un approccio basato su eccellenza dei candidati e senza limiti su temi di ricerca e discipline. E con un’attenzione particolare riservata alle pratiche dell’Open Science, a partire dalla gestione e condivisione dei dati scientifici. Si parlerà di come ERC sostiene la scienza aperta e cosa in concreto è richiesto ai beneficiari con Anna Pelagotti, policy expert presso ERCEA, l'Agenzia Esecutiva del Consiglio Europeo della Ricerca, Emma Lazzeri e Gina Pavone, del Centro di Competenza ICDI.

Programma

  • 13:50-14:00 - Apertura del collegamento e benvenuto
  • 14:00-14:10 - Introduzione
  • 14:10-14:35 - Presentazione a cura di Anna Pelagotti
  • 14:35-15:00 - Q&A/Discussione

Chi interverrà

Gina Pavone: si occupa di Open Science e Open Access all'Istituto di scienza e tecnologie dell'informazione del CNR. Temi su cui svolge anche attività di formazione e supporto all’interno del Competence Centre di ICDI e come National Open Access Desk di OpenAIRE. Coordina il sito open-science.it, è giornalista esperta di analisi di dati. Ha conseguito la laurea magistrale in editoria e giornalismo alla Sapienza di Roma e ha ottenuto il master di secondo livello in big data analytics and social mining all'università di Pisa. Ha partecipato a campagne per l'apertura di dati pubblici e per la trasparenza di istituzioni e amministrazioni pubbliche e ha lavorato come data analyst e data journalist.

Anna Pelagotti: è laureata in Ingegneria Elettronica, e attualmente lavora come Policy Expert presso ERCEA, l'Agenzia Esecutiva del Consiglio Europeo della Ricerca nell'Unità di Supporto al Consiglio Scientifico, concentrando il suo lavoro sulla scienza aperta e sull'innovazione. In precedenza ha lavorato come Program Officer presso la Commissione Europea. La Dott.ssa Pelagotti è distaccata dal Consiglio Nazionale delle Ricerche d'Italia - CNR (Istituto Nazionale di Ottica). Ha lavorato per aziende pubbliche e private, iniziando la sua carriera presso Philips Research Eindhoven (Olanda). I suoi principali interessi scientifici coprono un'ampia gamma di argomenti, tra cui la biofotonica e l'imaging digitale, con un'attenzione particolare alla comprensione delle immagini. Ha conseguito anche una laurea in restauro pittorico. È co-fondatrice e proprietaria di Art-Test, azienda specializzata nella fornitura di servizi e dispositivi per la diagnostica e l'autenticazione dell'arte. Ha scritto numerosi articoli scientifici e capitoli di libri, per più di vent'anni è stata revisore e membro di diversi comitati scientifici e detiene 11 brevetti internazionali.

Emma Lazzeri: lavora per GARR alla definizione di strategie, strumenti e alla formazione e informazione su tematiche relative alla scienza aperta. Emma coordina la Task Force di ICDI (Italian Computing and Data Infrastructure) per il Centro di Competenza Nazionale per l'Open Science, FAIR ed EOSC. Fa parte di numerosi board internazionali legati ad EOSC e Open Science e collabora a progetti e iniziative sia nazionali che europee.

Per iscriversi al webinar

Video