Verso la riforma del sistema di valutazione della ricerca in Italia
  • Home
  • News
  • Verso la riforma del sistema di valutazione della ricerca in Italia

Verso la riforma del sistema di valutazione della ricerca in Italia

| Sara Di Giorgio | Notizie
articolo letto 209 volte

L’ ANVUR ha sottoscritto l’Agreement on reforming research assessment

L’accordo costituisce un importante passo avanti verso la riforma della valutazione delle attività di ricerca, da raggiungere attraverso un percorso comune e condiviso a livello internazionale. La decisione, assunta dal Consiglio Direttivo dell’ANVUR nella seduta dello scorso 3 ottobre, rappresenta un punto di partenza per le attività che l’Agenzia dovrà sviluppare per un migliore riconoscimento delle diverse pratiche e attività alla base della qualità della ricerca e per l’abbandono degli usi inappropriati delle metriche.

Gli impegni principali sono:

  1. riconoscere la diversità dei contributi e delle carriere nella ricerca secondo le esigenze e la natura del ricerca;
  2. basare la valutazione della ricerca principalmente sulla valutazione qualitativa per cui la peer-review è centrale, supportata da un uso responsabile degli indicatori quantitativi;
  3. abbandonare gli usi inappropriati nella valutazione della ricerca metriche basate su riviste e pubblicazioni, in particolare il usi inappropriati di Journal Impact Factor (JIF) e h-index;
  4. evitare l'uso di graduatorie di organismi di ricerca nella valutazione della ricerca.

Per maggiori informazioni sull'agreement si veda l’Open Science Café ‘Riformare la valutazione della ricerca: a che punto siamo?’ con Francesca di Donato (CNR) dello scorso marzo e il sito web della Coalition for Advancing Research Assessment https://coara.eu/